Fai attenzione, il gastro sta tornando!

Fai attenzione, il gastro sta tornando!

Lo scoppio della gastroenterite è già tornato e anche in anticipo! In alcune regioni, la soglia epidemica di 170 casi per 100.000 abitanti è già stata varcata. Le regioni più colpite sono: Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Hauts-de-France e Grand Est, Paesi della Loira e Alvernia-Rodano-Alpi.

Lo scoppio della gastroenterite ha raggiunto la soglia epidemica di 170 casi per 100.000 abitanti. Ecco le principali buone abitudini da evitare per evitare il contagio:

  • Ricordati di lavarti le mani e le mani dei bambini a casa dopo aver usato i mezzi pubblici.
  • Non dimenticare di lavarti le mani prima / dopo aver mangiato e dopo aver usato la toilette.
  • Assicurati di seguire le istruzioni igieniche durante la cottura: si consiglia di lavare il cibo, di prepararlo su una superficie di lavoro pulita e di cucinarlo bene.
  • Evitare di condividere oggetti come spazzolini da denti, bicchieri, posate.
  • Non bere dalla bottiglia se è condivisa da altri membri della famiglia.

Se nonostante tutte queste raccomandazioni non si potesse evitare una gastroenterite e in attesa della consultazione di un medico, ecco il consiglio della dott.ssa Catherine Porte-Arondelle di trattarla:

  • "È possibile sbarazzarsi del virus in 48 ore. Si consiglia di reidratare il paziente con acqua minerale o brodo, nonché bevande leggermente zuccherate. Si consiglia inoltre di riposare il sistema digestivo per 24 ore: si consiglia quindi di consumare alimenti frazionati liquidi o semi-liquidi evitando il consumo di frutta fresca o verdura cruda, bibite e prodotti lattiero-caseari a base di latte intero. È necessario reintrodurre progressivamente, in una seconda volta, i cibi ricchi di amido. Carne, pesce ben cotto e biscotti Se i sintomi persistono e peggiorano, consultare il medico per prescrivere un trattamento adeguato.

La mappa della rete di Sentinelles

Fonte Sentiweb e Mondial Assistance

Aggiornato il 24 ottobre 2019