Aereo: dovremmo tassare gli obesi?

Aereo: dovremmo tassare gli obesi?

Mentre Air France-Klm potrebbe presto tassare le persone obese che volano, Christophe Barbier, editorialista ed editore dell'Express, prende una posizione a dir poco radicale. Propone di differenziare l'obesità "sofferta" dall'obesità a causa di uno stile di vita malsano. Patrick Tounian (nella foto), professore di gastroenterologia e nutrizione pediatrica all'ospedale Trousseau di Parigi, gli risponde.

Cosa ne pensi della proposta di Christophe Barbier di differenziare l'obesità dall'obesità genetica per sapere chi dovrebbe essere tassato durante il volo?

  • È fantastico! M. Barbier distingue l'obesità subita e l'obesità il cui soggetto è responsabile e chi paga " il prezzo del comportamento alimentare deregolamentato Dico che l'obesità è per definizione, quindi ha ragione quando l'obesità è vissuta, le persone sono vittime e quindi non devono pagare una tassa quando viaggiano.

È sbagliato collegare l'obesità al comportamento alimentare?

  • Tutte le obesità sono sofferte. Non devono essere confusi con situazioni di sovrappeso. Non credere che una persona sia obesa perché mangia troppo, non esiste. Puoi cambiare la tua dieta per perdere peso, ma quando sei obeso è irreversibile. Deve ignorarlo. Christophe Barbier è fortunato ad essere magro ... Per capire meglio, deve sapere che è difficile perdere peso obeso come crescere magri.

Intervistato da Stéphanie Letellier

Per ascoltare l'editoriale di Christophe Barbier, clicca qui.