Il tuo bambino 0-1 anno

Baby-blues, cosa fare?


"Ho appena partorito e penso di essere nel bel mezzo del baby blues, si fermerà da solo, cosa dovrei fare?" Anna Roy, un'ostetrica liberale e ospitale a Parigi, risponde alla domanda di Liza.

La risposta di Anna Roy, ostetrica liberale e ospitale a Parigi

  • Durante la gravidanza, il corpo è soggetto a uno sconvolgimento ormonale che cambia il metabolismo e provoca diversi stati d'animo.
  • Una volta passato il momento della nascita, la giovane madre deve affrontare la caduta dell'impregnazione ormonale che l'ha accompagnata durante la gravidanza, una sensazione di grande affaticamento e ... una situazione totalmente nuova. Ciò può causare cambiamenti nel suo temperamento: crisi premature di lacrime e risate, instabilità emotiva, sbalzi d'umore ... Questo si chiama baby blues, un fenomeno abbastanza normale che di solito si verifica tre giorni dopo la nascita del bambino. Secondo le donne, può essere più o meno marcato, anche passare completamente inosservato. Succede anche che dura circa quindici giorni e si ferma una volta che la giovane donna ha preso il segno, ha guadagnato alcune ore di buon sonno.
  • Oltre 15 giorni, se lo stato di grande fragilità emotiva continua, la cosa migliore da fare è contattare un'ostetrica o il suo medico. Se la giovane madre piange continuamente, se non si sente all'altezza con il suo bambino, se si sente abbattuta, senza motivazione, può essere un inizio di depressione postpartum. Ciò significa che la giovane donna ha bisogno di aiuto, riposo e probabilmente anche di parlare per mettere le parole su tutto ciò che accade in lei. Più troverà un orecchio in ascolto e un supporto rapido, migliore per lei e per la relazione con il suo bambino.

Intervista di Frédérique Odasso

Per saperne di più: il libro Welcome to the world, confidenze di una giovane ostetrica e pubblicato da Editions Leduc (aprile 2015).