Babyphone: dovremmo diffidare delle onde?

Babyphone: dovremmo diffidare delle onde?

Per assicurarsi che il loro bambino dorme bene e non pianga, molti genitori soccombono alla tentazione del baby monitor. Se questo dispositivo è utile, tuttavia, il suo utilizzo solleva un problema: esposizione alle onde elettromagnetiche.

  • Smartphone, terminale wifi, baby monitor... i bambini di oggi vivono permanentemente a contatto con le onde elettromagnetiche. Ma il loro cervello assorbe il 60% in più di onde rispetto a un adulto. Un rischio di cui i genitori sono consapevoli e molti sono coloro che esprimono preoccupazione. Ma è possibile proteggere il tuo bambino quando acquisti un baby monitor, un dispositivo che funziona attraverso queste onde?

Mancanza di standard in Francia

  • Quando scegli di acquistare un baby monitor, al momento puoi scegliere tra 3 tecnologie: analogica, digitale e DECT. Problema, se ogni tecnologia ha una soglia di potenza massima da osservare (rispettivamente 10 mw, 20 mw e 250 mw), non esiste uno standard generale da rispettare, nemmeno un'etichetta che possa consentire ai genitori di trovare la propria strada come nel caso della Germania.

Quale baby monitor scegliere?

  • C'è qualche prova che l'utilizzo di un baby monitor può essere dannoso per la salute del bambino? Se ci sono dubbi, nessuno studio lo ha ancora certificato. Dovremmo decidere di anticipare i rischi in attesa di prove o di aspettare che le prove si proteggano? I genitori, decidono se applicare il principio di precauzione quando si attrezzano: "Di fronte alla mancanza di studi sulla tossicità delle onde emesse dai babyphone, consiglierei di sceglierne uno che emette poco Secondo l'UFSP (Ufficio federale della sanità pubblica), più lontano dal baby monitor, più bassa è la radiazione elettromagnetica, si consiglia di posizionare il citofono ad almeno un metro dal letto del bambino e preferire un modello che utilizza la tecnologia VOX. Ciò consente al dispositivo di trasmettere solo quando viene rilevato un rumore e non continuamente. Infine, non dimenticare di spegnerlo quando è inutile. " consiglia il dott. Pierre Souvet, presidente di Asef *.
  • Ultimi suggerimenti per l'uso : non utilizzare il babyphone a meno che non sia realmente necessario, posizionandolo il più lontano possibile dalla testa del bambino e posizionandolo sulla modalità "vox" che viene attivata in caso di pianto.

Associazione Salute Ambiente Francia

Stéphanie Letellier