Come scegliere gli occhiali di tuo figlio

Come scegliere gli occhiali di tuo figlio

Il sistema visivo di tuo figlio continua a svilupparsi molti anni dopo la nascita. È importante eseguire varie proiezioni per rilevare alcune patologie che possono essere corrette utilizzando occhiali adattati alla morfologia del bambino.

Una visione in evoluzione

  • Se la struttura dell'occhio viene stabilita durante la vita uterina, il sistema visivo non è maturo alla nascita e si sviluppa per diversi anni.
  • Quando viene al mondo, il neonato vede in bianco e nero e distingue tutti i colori tra 6 mesi e 1 anno. Se, a poco a poco, la sua acuità visiva, la capacità di vedere chiaramente i dettagli, migliora, raggiungerà la sua soglia massima solo circa 15 anni. La visione binoculare, visione in rilievo, si evolve anche dai primi mesi di vita alla fine del primo decennio.
  • Da 0 a 10 anni, è importante monitorare la visione al fine di rilevare alcune anomalie visive come lo strabismo o l'ambliopia, che possono influenzare in modo permanente la visione del bambino, se non vengono corrette durante l'infanzia.
  • Il libro sulla salute fornisce diversi esami della vista: a 2 mesi, 4 mesi, 9 mesi, 24 mesi, 3 anni e 6 e 8 anni. Questi esami consentono di rilevare varie anomalie reversibili, dal momento in cui vengono corrette, principalmente con gli occhiali.

6 consigli per scegliere gli occhiali che ben si adattano al viso del bambino

Non è sempre facile accoppiare un bambino o un bambino piccolo. Perché non scegliamo gli occhiali di un bambino come quelli di un adulto. Ecco i 6 punti da osservare:

  • 1/ Se gli occhiali vengono utilizzati per correggere un difetto di visione, dovrebbero essere comodi da indossare. Per questo, devono essere completamente adattati alla morfologia e all'età del bambino prima di soddisfare i criteri estetici. Scegli un modello che si adatta perfettamente alla base del naso del tuo bambino per garantire una perfetta stabilità. Per un maggiore comfort, è possibile dotarli di un cuscino nasale in silicone (un'innovazione brevettata Lissac).
  • 2/ Poiché un bambino tende a guardare il mondo degli adulti guardando in alto, è essenziale scegliere una montatura i cui cerchi superiori tornano al livello della base delle sopracciglia per coprire senza limitazione l'intero campo visivo.
  • 3/ La montatura non deve comprimere gli zigomi e deve rispettare lo spazio temporale. È necessario che la dimensione tenga conto e si adatti alla crescita del perimetro cranico.
  • 4/ Nei bambini piccoli la pelle, il naso e le orecchie sono particolarmente fragili. Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di telai leggeri e solidi, in plastica e anallergici, come acetato di cotone.
  • 5/ Per sicurezza, sceglierli con rami flessibili e cerniere rinforzati con protezioni gommate.
  • 6/ Per essere ben informato e trovare la cornice ideale per il tuo bambino, si consiglia di contattare un ottico specializzato.

Frédérique Odasso