Mangia bene: fa bene al QI!

Mangia bene: fa bene al QI!

Gli alimenti industriali ricchi di grassi e zuccheri non sarebbero il miglior effetto sullo sviluppo intellettuale dei bambini piccoli. Lo rivela uno studio medico britannico pubblicato nel febbraio 2011. Correlerebbe un QI, più debole, con "cibo spazzatura" tra i bambini.

Un'indagine a lungo termine

  • 14.000 bambini britannici nato nel 1991 e 1992 hanno partecipato.
  • I loro genitori hanno dovuto compilare un questionario informazioni complete sulla dieta del loro bambino.
  • 4000 questionari completi sono stati raccolti.
  • Gli stili di vita e la salute di questi bambini sono stati studiati a diverse età: 3 anni, 4 anni, 7 anni e 8 anni e mezzo.
  • All'età di 8 anni e mezzo, questi bambini sono stati testati per il loro quoziente di intelligenza Q.I.

Un Q.I più basso a causa di una dieta squilibrata?

  • Lo studio ha rilevato un divario significativo tra i bambini che erano molto piccoli con una dieta ricca di zuccheri e grassi e coloro che hanno goduto di una dieta più equilibrata e varia: verdure, pesce, frutta, pasta, riso, ecc.
  • Un QI medio di 101 per il 20% dei bambini aver ricevuto una dieta ricca di zuccheri e grassi.
  • Una Q.I media di 106 per il 20% dei bambini, la cui dieta soddisfa più raccomandazioni sulla salute.
  • Lo studio tende a dimostrare che una dieta sana durante la prima infanzia potrebbe favorire una crescita ottimale del cervello.
  • Tuttavia, il legame tra dieta e Q.I è difficile da stabilire perché entrano in gioco altri fattori, come quelli economici.

Frédérique Odasso

(Notizie del 21/02/11)