Tuo figlio 1-3 anni

Ogni mattina arriva nel nostro letto


La sua coperta in una mano, ogni mattina, questo è il tuo bambino che scivola tra te per finire la sua notte. Ma cosa c'è nella sua testa? Una piccola sveglia? Craccare di tanto in tanto è buono ... ma fai attenzione alle cattive abitudini!

È carino vedere tuo figlio mezzo addormentato fare una piccola stanza nel tuo letto e trovarla quando ti svegli. Ma, a lungo termine, è senza conseguenze? Risposte e consigli di Anne Gatecel, psicologa clinica e psicoterapeuta.

Perché è "migliore" nel tuo letto?

  • Ha bisogno di una presenza. I bambini che trascorrono le loro notti nei letti dei genitori pensano di aver bisogno di dormire di nuovo. In realtà, vogliono la loro presenza rassicurante. Confondono il bisogno e il desiderio. Mantenere questa confusione li mantiene in un senso di onnipotenza: pensano di poter ottenere tutto ciò che vogliono.
  • Un pizzico di gelosia. Intorno ai 3 anni, un bambino si rende conto che i suoi genitori hanno una relazione esterna con lui e ha difficoltà ad ammetterlo. Entra nel periodo del complesso di Edipo che consiste, schematicamente, nel tentativo di "sedurre" il genitore del sesso opposto. Proverà quindi ad intervenire tra di loro!

Atterra nel tuo letto: perché piangi?

  • Forse sentirsi in colpa essere troppo piccoli a casa, se lavori. E per concedergli più tempo, soccombi facilmente alla tentazione di lasciarlo invadere dalla tua relazione.
  • Ti rende felice per vedere che tuo figlio ha ancora bisogno di te ... Ti senti utile, indispensabile, persino insostituibile!

1 2