Notizie

Una vacanza estiva più breve fa bene ai bambini!


Vacanze scolastiche estive ridotte di due settimane? Questa è una possibilità che ritorna regolarmente all'ordine del giorno delle discussioni ... e non incontra tutti i voti! Tuttavia, per Hélène de Leersnyder, membro pediatra di Afpa *, specializzato in disturbi del sonno, l'accorciamento delle vacanze estive sarebbe favorevole allo sviluppo dei bambini.

Più breve in estate e meglio distribuito nel corso dell'anno

  • Trascorrere dalle 8 alle 6 settimane di vacanze estive?Questa sarebbe una buona misura secondo la dott.ssa Hélène de Leersnyder, membro pediatra di Afpa *, specializzata in disturbi del sonno.
  • Secondo questo medico, la riduzione delle vacanze estive e una migliore distribuzione delle vacanze durante tutto l'anno ha molti interessi per i bambini. "Gli studi sui ritmi scolastici e sui ritmi biologici mostrano che idealmente, durante l'anno scolastico, i bambini dovrebbero lavorare 7 settimane e riposare per 2 settimane, durante la prima settimana il bambino si riprenderà dalla fatica e durante la seconda settimana può avere attività che promuovono la sua crescita ".
  • Idealmente, il pediatra stima che "un bambino avrebbe bisogno di 2 mesi estivi per migliorare le sue prestazioni intellettuali e acquisire conoscenze scolastiche. "Trova, tuttavia, che" i 2 mesi di vacanza sono spesso lunghi e difficili da riempire, soprattutto se genitori e nonni non sono disponibili. In realtà, molti bambini si trovano nel cortile della scuola, nel centro arioso (...) In questo senso, le vacanze sono troppo lunghe "
  • Per il Dr. de Leersnyder, abbreviare le vacanze partendo qualche giorno dopo a luglio, mentre tornando a scuola alla fine di agosto "permetterebbe ai bambini di lavorare a scuola per tutto il mese di giugno. I giorni di scuola all'inizio di luglio potrebbero essere riservati alle feste, alle uscite di fine anno e al deposito della classe. Alla fine di agosto, avrebbero quindi qualche giorno per trovarsi, prenditi il ​​tempo per scoprire nuove premesse, nuovi compagni, il loro nuovo nuovo insegnante per essere pronti a riprendere l'apprendimento in buone condizioni dall'inizio di settembre. "

* Associazione francese di pediatria ambulatoriale

Frédérique Odasso