Tuo figlio 3-5 anni

Controversie tra fratelli e sorelle: quando intervenire?


Combattono senza fermarsi, ma bloccano se attacciamo uno di loro! I legami tra fratelli sono forti e complessi ... e non sempre facili da capire per i genitori. C'è un divario di età ideale? Perché litigano? Dovremmo intervenire?

Perché è così difficile per i genitori sostenere gli argomenti dei loro figli?

  • Perché le loro urla risuonano nelle orecchie e mettono i nervi in ​​una palla! Buona risposta, ma un po 'breve. Non sarebbe così perché tutti i genitori sognano la famiglia ideale "conflitto zero" ? Avere bambini che litigano costantemente, insulti e scarpe in faccia non è davvero gratificante. Cosa passare per i genitori cattivi e i poveri educatori agli occhi di chi li circonda. Un grave attacco all'ego!
  • E poi il conflitto spaventa i genitori. Temono che le lotte dei loro figli mettano in pericolo il bozzolo di famiglia che si sforzano di costruire, quello che dovrebbe proteggere dalle minacce di una società sempre più dura. Infine, capita anche che queste controversie ti rimandino alla tua infanzia, alle risse con una sorella maggiore che pensavi fosse la favorita. E i ricordi, a volte, fanno male ... Quindi se i tuoi figli potessero smettere di litigare, ti sistemerebbero!

Sembrano odiarsi a vicenda e dieci minuti dopo, si adorano! Perché questi cambiamenti sono così bruschi?

Il legame fraterno ha una geometria piuttosto variabile. D'altro canto, è l'odio. Faccia laterale, il grande amore.

  • È vero, il legame fraterno è una geometria piuttosto variabile. D'altro canto, è l'odio. Faccia laterale, il grande amore. E pesiamo le nostre parole! Perché è l'odio che a volte un fratello maggiore prova per un bambino appena nato, sconvolgendo l'equilibrio della famiglia e minacciandolo personalmente al posto suo e della sua identità. La stessa violenza dei sentimenti in una bambina che può dedicare un certo rancore a suo fratello maggiore che le impedisce di crescere, blocca il suo orizzonte e la condanna al ruolo di secondo eterno.
  • Ma d'altra parte, questi nemici fratello e sorella occupano la stessa marcia generazionale. Una convivenza che crea sin dall'inizio una complicità e collegamenti incrollabili: non è per niente che un bambino spesso fa scoppiare a ridere il suo fratello maggiore o sua sorella piuttosto che i suoi genitori! Nella famiglia c'è quindi il "sottoinsieme" di fratelli e sorelle, che condividono piccoli segreti e un linguaggio in codice inaccessibile a te. E in caso di controversie con i genitori, i fratelli vengono quindi uniti, uniti e uniti per alzarsi in piedi. Solo qui, quando l'amore si mescola all'odio, sappiamo quante relazioni possono diventare inestricabili. Questo è l'ingrediente di base delle tragedie del teatro classico!

1 2 3 4 5