Diversificazione: zoom sulle notizie

Diversificazione: zoom sulle notizie

Cereali, verdure, frutta, proteine, latticini ... La diversificazione deve essere progressiva. Il punto con il nostro esperto Patrick Tounian, capo del servizio di nutrizione pediatrica all'ospedale Trouseau di Parigi.

  • Perché non prima di 4 mesi?

    Per due motivi. Innanzitutto, perché è importante non ridurre il consumo di latte materno. L'introduzione di altri alimenti troppo presto può comportare una carenza. Quindi perché la permeabilità intestinale del bambino prima dei 4 mesi è aumentata. In caso di grandi quantità di proteine ​​potrebbe favorire l'insorgenza di un'allergia. La diversificazione degli alimenti deve pertanto essere regolare, in modo semplice e progressivo tra 4 e 6 mesi.

    CEREALI: UNA VOLTA DIVERSIFICAZIONE

    • I cereali non sono essenziali per la crescita e l'equilibrio nutrizionale del bambino (che può trovare amido altrove, specialmente nei cibi ricchi di amido), ma sono spesso apprezzati dal bambino.
    • Utilizzati per la prima volta diluiti nel latte della bottiglia, possono addensarsi gradualmente fino a diventare un porridge solido e mangiare con un cucchiaio.

    Un passaggio regolare tra il liquido e il solido

    • Da 4 mesi puoi iniziare a introdurre cereali con glutine. Favorire i profumi dolci e dolci (natura, vaniglia). Se noti che le feci del tuo bambino diventano sempre più rare e forti, parla con il pediatra. Ti consiglierà un dosaggio adattato al tuo piccolo.
    • L'interesse dei cereali a partire da 8 mesi è quello di consentire al bambino di continuare a bere latte garantendo al contempo le sue esigenze caloriche.

    Una spinta per dormire

    • Il tuo bambino continua a chiederti un pasto di notte? La sensazione di pienezza che i cereali apportano lo rende il menu ideale per la "cena" per il tuo bambino, il cui stomaco è in grado di sostenere meglio il digiuno della notte. Ma se preferisce il suo porridge per colazione, nulla ti impedisce di invertire ... D'altra parte, si tratta di invertire, perché i cereali devono entrare nella costituzione di un solo pasto del giorno - in modo da non ridurre la quantità di latte, che deve essere di almeno 500 ml.
    > Acqua
    > I frutti
    > Latticini
    > Verdure
    > Piccoli vasi
    > Proteine

    1 2 3 4 5 6 7