Emile Papiernik, pioniera dell'ostetricia moderna

Emile Papiernik, pioniera dell'ostetricia moderna

Specialista nella prevenzione della prematurità, il professor Emile Papiernik, ginecologo ostetrico, una delle grandi figure dell'ostetricia è morto nell'agosto 2009 all'età di 73 anni.

  • Dopo brillanti studi medici, Emile Papiernik si rivolse per la prima volta all'oncologia. La nascita di sua figlia, nel 1962, gli fa cambiare rotta: sarà un ostetrico. La consegna di sua moglie lo rende consapevole del ritardo dell'ostetricia in Francia.
  • A 36 anni, è stato nominato capo del dipartimento di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Antoine-Béclère di Clamart (Hauts-de-Seine). Ha lavorato lì dal 1972 al 1990 prima di dirigere il servizio di questa stessa specialità presso il Cochin Port Royal Hospital di Parigi.

Una vita dedicata a donne e bambini

  • Prevenire gravidanze difficili, parto rischioso e soprattutto prematurità, migliorare il mondo di nascita. Questa sarà la sua lotta per quasi 40 anni di carriera. È in parte a causa sua che la mortalità perinatale precoce è aumentata dal 23 per 1000 nel 1973 al 5 per 1000 oggi.
  • Dopo il passaggio del Veil Act del 1975, aprì uno dei primi servizi di aborto all'ospedale Antoine-Béclère.
  • Contro i dolori del parto, sviluppa l'epidurale in Francia, così come il monitoraggio, per seguire il cuore del bambino durante il parto.
  • Lo è anche all'origine delle due settimane extra di congedo di maternità, concesso alle donne in gravidanza stanche.
  • "Una personalità straordinaria e accattivante, appassionato di arte contemporanea, dice di lui, Anne de Kervasdoué, ginecologa e vicina al professore. Era molto orgoglioso di essere stato in grado di andare avanti nella prematurità, nella lotta della sua vita ".
  • Per lui "il paziente non è mai stato una cartella. Aveva il desiderio di capire l'umano ", ha anche affermato il professor René Frydman, reclutato da Emile Papiernik al suo servizio e padre della provetta del bambino.
  • Emile Papiernik è l'autore di numerosi libri, tra cui La guida alla gravidanza (Robert Laffont), ripubblicato più volte, The Life Passenger (Plon ed.) E Maternità, progresso e promesse (Odile Jacob ed.)

Marie-Victoire Garcia