+
Gravidanza

Episiotomia, e se ne hai discusso prima?


Che cos'è l'episiotomia? È inevitabile, doloroso? Previene una lacrima, l'incontinenza? Le risposte di due ostetriche.

Che cos'è l'episiotomia?

  • L'episiotomia è un'incisione perineale (insieme di muscoli che sostengono i genitali, dalla vulva all'ano) durante il parto, per consentire il passaggio del bambino. In questo momento, il perineo è allungato al massimo. L'ostetrica, o ginecologo, introduce un ramo di forbici chirurgiche nella vagina e molto spesso esegue un'episiotomia "mediolaterale" a destra o sinistra con un angolo di 45 gradi per riferire in orizzontale.
  • Questa incisione misura da 3 a 4 cm. La sua sutura viene eseguita immediatamente dopo il parto, in anestesia locale o sotto l'effetto dell'epidurale. Viene eseguito con figlio riassorbibile. Viene cucita la parete vaginale, quindi il muscolo levatore dell'ano (quello che si contrae quando si vuole astenersi dalla pipì) e infine la pelle del perineo. I fili verranno riassorbiti in due o tre settimane, a volte un po 'di più.

In quali casi è raccomandato?

  • Per anni, gli ostetrici e le ostetriche hanno imparato che l'episiotomia dovrebbe essere usata quasi sistematicamente per un primo parto., per dare alla luce bambini grandi, quando si usano strumenti per estrarre il bambino (pinza, ventosa), in caso di epidurale, con il pretesto che la madre non può spingere bene, o quando il bambino è nella sofferenza fetale. Ma nessuno studio ha dimostrato il valore dell'episiotomia sistematica in tutti questi casi.

1 2 3 4 5 6


Video: UnBreaking Birth (Gennaio 2021).