Igiene del bambino: 7 buone verità da dire

Igiene del bambino: 7 buone verità da dire

Alla nascita di tuo figlio, la sua pelle è immatura, ci vorranno dai due ai tre anni prima di svolgere tutte le sue funzioni. Articoli da toeletta, prodotti per la cura, biancheria e persino vestiti ... la pelle fragile del tuo piccolo ha bisogno della massima morbidezza.

Il consiglio del nostro specialista, Dr. Agnès Gougerot, dermatologo, per l'igiene adattata.

  • Alla nascita di tuo figlio, la sua pelle è immatura, ci vorranno dai due ai tre anni prima di svolgere tutte le sue funzioni. L'epidermide del bambino è molto più sottile di quella di un adulto e quindi molto più permeabile agli agenti esterni. Il derma, situato sotto, è quattro volte meno spesso. Le ghiandole sebacee che producono sebo (secrezione oleosa sulla superficie della pelle) e le ghiandole sudoripare (rilasciando il sudore) non funzionano ancora completamente. Il film idrolipidico di superficie, composto da acqua e grasso, non svolge il ruolo di barriera, la pelle del tuo bambino è molto fragile e sensibile alle aggressioni.

1. Le imperfezioni della pelle sono comuni in un bambino

  • Le ghiandole sebacee sono attive durante la vita fetale. Diventeranno completamente maturi man mano che il bambino cresce. Ma, alla nascita, sotto l'influenza degli ormoni materni, spesso secernono un eccesso di sebo. Conseguenza: la pelle del tuo neonato a volte è molto grassa con ad esempio sul suo viso, piccoli grani bianchi (grano di milium) fatti di sebo.
  • Allo stesso modo, la ritenzione del sudore può creare piccole bolle d'acqua chiamate "sundania" o "bourbouille". Una dermatite seborroica può manifestarsi con arrossamenti sul viso o sul cranio, attraverso la formazione di croste di latte. Infine, l'acne del bambino esiste sotto forma di piccoli pulsanti rossi, anche di una vera acne identica a quella dell'adolescente.
  • Non ti preoccupare! Queste imperfezioni scompariranno alcune settimane dopo la nascita del tuo bambino.

2. La sua pelle è molto sensibile alle aggressioni

  • Quando i cambiamenti sono insufficienti, l'urina e le feci indeboliscono la pelle sotto il pannolino. Allo stesso modo, i detergenti (saponi e altri detergenti) possono essere particolarmente aggressivi associati a un contatto prolungato con l'acqua, ad esempio in un bagno troppo lungo o quando la barriera cutanea è compromessa da una dermatosi, come dermatite atopica o dermatite. dermatite dei glutei. L'attrito della pelle favorisce una perdita di acqua dell'epidermide: la sua idratazione diminuisce e lo strato lipidico viene modificato. La pelle del tuo bambino diventa quindi molto secca e si sbuccia.
  • Essere consapevoli del fatto che la flora batterica che colonizza la pelle dai primi giorni di vita è essenziale per il suo buon equilibrio (ecosistema) e può essere interrotta da misure igieniche inadeguate.

3. In un bambino, il rischio tossico di un prodotto è maggiore

  • Il rapporto tra la superficie della pelle e il peso è molto maggiore nei neonati rispetto agli adulti. La concentrazione di un prodotto nei tessuti sarà più forte nel bambino per la stessa superficie di applicazione. La stessa crema per grandi e piccini avrà conseguenze molto diverse.
  • Inoltre, il tuo bambino è più sensibile al rischio di intossicazione a causa dell'immaturità del suo fegato, dei suoi reni e di una grande debolezza della barriera tra il sangue e il cervello.
  • Da ricordare: i componenti più tossici per la sua pelle sono l'alcool e gli olii essenziali fino all'età di 3 anni.

1 2 3