Deve essere gestito e sono preoccupato

Deve essere gestito e sono preoccupato

Ma sì, tutto andrà bene! Continui a dirti. Tuttavia, se potessi raccogliere qualche consiglio rassicurante ...

  • Anche se la procedura non presenta particolari difficoltà, è un test per lasciare il bambino nelle mani di un team medico che non si conosce necessariamente. Come preparare il bambino all'intervento?

Fai molte domande, è già buono!

Tuo figlio si sta fondendo con te: sente il bisogno di stargli vicino il più possibile e di avere quante più informazioni possibili.

  • Una settimana prima della data dell'intervento, si tiene un incontro con l'anestesista responsabile dell'addormentarsi e del dolore postoperatorio. Come verrà anestetizzato tuo figlio, quanto dovrebbe durare l'intervento chirurgico, in che modo alleviare il dolore, cosa devi sapere sulla post-operazione? Questo è il momento di porre tutte le tue domande.
  • Durante le proiezioni, il tuo bambino sarà toccato dalle infermiere, dal medico o dall'anestesista. Questi gesti, che accetta da te, dai suoi genitori, possono quindi essere percepiti come un'intrusione. Anche se non sa parlare molto, basta spiegargli come stanno andando le cose. Le parole diventano così un mediatore per impedirgli di avere problemi con il "tocco del corpo".

Spiegagli perché ha bisogno di un intervento chirurgico

  • Spiega a tuo figlio perché ha bisogno di questo intervento. Spiegazioni che ripeterai durante le visite preoperatorie. Mentre deve sottoporsi a esami a volte restrittivi, deve anche capire che nessuno vuole fargli del male, al contrario.
  • Chiedi di stargli vicino per gli esami preoperatori. Durante alcuni di questi, come un esame del sangue, puoi mettere il tuo piccolo in grembo. È importante che possa vederti e sentirti spiegare cosa sta arrivando. Se il personale medico lo consente, lascia che il tuo curioso tocchi il materiale. Questo lo rassicura perché capisce con i suoi sensi.

    1 2


    Video: Migranti trattati come schiavi - Agorà Estate 25072017