Gravidanza

Il parto, com'è?


Il grande giorno della nascita si avvicina e ti chiedi cosa accadrà esattamente quando arriverai al reparto maternità. Contrazioni, dilatazione, respiro, espulsione ... scopri in anteprima la storia del tuo futuro parto.

Eccoti alla fine dei tuoi nove mesi di gravidanza ... Il tuo bambino pesa in media 3,5 kg e misura 50 cm dalla testa ai talloni. Nella maggior parte dei casi, è stato sottosopra per alcune settimane. Ma ti stai chiedendo quando andare per la maternità? L'allerta sarà data da contrazioni nella parte inferiore del ventre, spesso paragonabili a periodi dolorosi. A poco a poco si regolarizzano, si avvicinano, diventano più lunghi e più intensi. "La posizione del dolore dipende dalla posizione del bambino. Quando la sua schiena è in avanti, il dolore è sulla pancia. Quando la sua schiena è all'indietro, contro quella della madre, si trova nei reni ", afferma Christine Sanhueza, levatrice.

Identificare le contrazioni

  • Dopo una contrazione, non ti fai più male, aspettando il prossimo. Rispettare il tempo di riposo tra le contrazioni. Se compaiono regolarmente, a 5 o 10 minuti di distanza, è tempo di partire per la maternità. Se è il tuo secondo figlio, la dilatazione cervicale è più veloce, parti appena le contrazioni sono regolari e ben calibrate, qualunque sia il loro intervallo.
  • La perdita di acque può verificarsi anche prima dell'inizio dei lavori, quando si è ancora a casa. Anche se è una semplice crepa nella tasca dell'acqua, devi andartene.
  • A questo punto, gli esperti hanno scoperto che il tuo bambino dorme tranquillamente. Ultime istruzioni: non bere e non mangiare nulla, lo stomaco deve essere vuoto nel caso in cui sia necessaria l'anestesia.
  • Prendi le due valigie già pronte, la tua e quella del tuo bambino, e guida fino al reparto maternità! Lì, l'ostetrica ti dà il benvenuto e conduce i primi esami. Esamina il progresso della dilatazione della cervice dell'utero. "Se la sacca d'acqua si è rotta, la continuazione del lavoro dipende dall'aspetto del liquido: se è chiaro, lasciamo che il lavoro sia fatto in modo silenzioso, d'altra parte, se è colorato, accelera ", afferma Christine Sanhueza.

    1 2 3 4 5