Germania: una legge consente ai bambini di urlare!

Germania: una legge consente ai bambini di urlare!


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

A seguito di numerose denunce di asili nido o scuole, negli ultimi anni, una nuova legge tedesca ora ritiene che le grida dei bambini non facciano più parte del "disturbo del rumore". Un conflitto tra generazioni che rivela una demografia che si sta esaurendo, con solo 1,4 bambini per donna. (Notizie del 09/06/11)

  • Bambini tedeschi troppo rumorosi? Agli occhi della legge che è stata approvata alla fine di maggio, questi in ogni caso non sono più "disturbi del rumore" ed è ora impossibile presentare un reclamo contro un asilo perché fanno troppo rumore.
  • Il nuovo testo afferma chiaramente che i bambini hanno il diritto di fare rumore perché è essenziale per il loro sviluppo e benessere. Una boccata d'aria fresca per le case dei bambini piccoli ... e i genitori!

Una barriera antirumore ad Amburgo

  • Prima di questa legge, i vivai sono stati costretti a chiudere o muoversi dopo che i vicini, arrabbiati per le grida dei bambini, si sono lamentati in un vuoto legale. Ad Amburgo, ad esempio, uno stabilimento è stato costretto a erigere una barriera antirumore e nei pressi di Stoccarda un proprietario si è lamentato del deprezzamento del valore della sua proprietà dopo l'apertura di un asilo al piano terra. - elevato del suo edificio.
  • intolleranza che può sorprendere in Francia, ma che è indicativo del divario tra generazioni in Germania. Con solo 1,4 figli per donna, la Germania ha uno dei tassi di fertilità più bassi. Nel 2010, gli over 60 rappresentavano il 26% della popolazione, gli under 20, solo il 18%.

Stéphanie Letellier



Commenti:

  1. Pellean

    Considero che ti sbagli. Discutiamolo. Scrivimi in PM, comunicheremo.

  2. Arashishicage

    E cosa facciamo senza le tue idee brillanti



Scrivi un messaggio