Gravidanza

Aphtha incinta, cosa fare?


Anodyne, piccole lesioni dolorose che compaiono nella lingua, nelle guance o nelle gengive non sono piacevoli. Per quanto comune, l'aftosi è una condizione che deve essere monitorata durante la gravidanza.

Come va l'ulcera alla bocca?

  • L'ulcera orale è una piccola lesione da 3 a 5 mm, arrotondata o allungata, con uno sfondo color crema circondato da un bordo rosso. Dalla parola afteche significa bruciare in greco, è doloroso e imbarazzante. Molto spesso, appare nella lingua, nelle guance o nelle gengive ... ma può anche verificarsi nella mucosa genitale.
  • Esiste anche una forma di ulcera alla bocca "gigante", con un diametro maggiore di 1 cm.

Aphtha, è dovuto a cosa?

  • L'origine di queste piccole lesioni è ancora un mistero: né virale né batterica, è probabilmente autoimmune (vale a dire, "ce la facciamo da soli") e a causa di un disturbo del corpo. Un colpo di stanchezza, una caduta delle difese immunitarie ... e qui ci sono le ulcere della bocca che fanno il loro buco nella mucosa della bocca. Tuttavia, una futura madre è più vulnerabile perché il suo corpo è indebolito. Non c'è da stupirsi, offre un enorme lavoro a prendersi cura di due persone!
  • Senza grandi sconvolgimenti fisiologici, l'ulcera orale può trarre vantaggio da una fessura della mucosa per venire a letto in una piccola ferita o irritazione. Un graffio, lo sfregamento di una corona sono i più comuni.
  • Altri agenti provocatori, cibi acidi, grassi o salati: noci, groviera, arachidi, salsiccia, frutta, fritture ... e persino cioccolato. Il vantaggio delle ulcere della bocca ricorrenti legate all'intolleranza alimentare è che è facile identificare rapidamente i due o tre soli (!) Troublemakers.

Perché preoccuparsene incinta?

  • Il modo in cui l'aftosi si manifesta è un po 'più vicino all'herpes, una condizione che mette a rischio il bambino se appare alla fine della gravidanza ed è ancora in atto al momento del parto. Le loro manifestazioni "si avvicinano", ma non è stato scientificamente provato che abbiano più di una piccola somiglianza familiare.
  • Se questo episodio si ripete oltre tre focolai all'anno, l'aftosi non viene più descritta come sporadica, ma recidiva. È saggio preoccuparsene.
  • Ma se le ulcere diventano ricorrenti o diventano così grandi che puoi chiamarle "giganti", il dentista ti rimanderà a un medico per una ricerca parallela di ulcere della bocca nelle aree genitali. Ti chiederà di fare un esame del sangue per controllare la conta dei leucociti o il tasso di sedimentazione. A volte chiede anche un dosaggio di gamma-globuline per garantire che queste afte non siano correlate a patologie generali o ad immunodepressione grave (che lo spingano a prescrivere un trattamento medico specifico) e, soprattutto, , per eliminare qualsiasi sospetto (sebbene i casi siano eccessivamente rari) della malattia di Behçet, la cui peculiarità è un'aftosi bipolare (localizzata in due aree: mucosa della bocca e mucosa delle labbra a livello dei genitali).

Aphtha, quale trattamento?

  • L'ulcera orale guarisce spontaneamente entro 5-10 giorni dalla sua formazione, senza alcun trattamento. Per l'aftosi ricorrente, solo la talidomide ha dimostrato di essere efficace. Inutile dire che questo farmaco non è prescritto durante la gravidanza!
  • Se l'ulcera orale è dovuta a un "trauma" dentale, il dentista macinerà il dente causando attrito ed eseguirà una decalcificazione per rimuovere i batteri potenzialmente disinfettanti.
  • Quando il problema è nutrizionale, la ragione deve prevalere sull'avidità: addio salatini, macedonie esotiche e arachidi ...

Come alleviarti?

  • Per alleviare te stesso, il dentista o il farmacista possono consigliare trattamenti locali basati sull'uso di un anestetico per ridurre il dolore, un antisettico per evitare la superinfezione e l'unguento corticosteroidi.

Alcuni semplici passaggi possono anche darti conforto:

  • Evita cibi acidi (pomodori, agrumi ...), piccanti o troppo caldi.
  • Succhiare un cubetto di ghiaccio.
  • Sciacquare la bocca con acqua salata più volte al giorno.
  • Sii gentile quando ti lavi i denti per non irritare di nuovo la ferita.

Laurence Dibarrat